• 0 commenti

Cosa ci resta dell’11 settembre

A 13 anni di distanza dagli attentati dell’11 settembre 2001, facciamo ancora fatica a comprendere come la scelleratezza della razza umana possa arrivare a quella che è in tutto e per tutto l’autodistruzione della specie.

Se il mondo non girasse intorno al vile denaro, probabilmente non staremmo a raccontare queste storie, le quali non possono evitare di essere ricordate nella memoria e nel rispetto di tutte le vittime e dei loro familiari, i quali si sono visti distruggere la vita, in parte o del tutto, in una sola frazione di secondo, sotto gli occhi dell’intero pianeta che, incredulo, osservava le immagini dei notiziari.

Nel rispetto delle vittime ancora vogliamo sottolineare che, a parer nostro, ma soprattutto a parere di esperti, le indagini relative agli attentati non sono state minimamente degne, arrivando a conclusioni irrazionali, imprecise, certe volte del tutto false. Una serie di motivi sono esplicati nel video seguente.

Inoltre indegna ci è risultata essere una puntata di “Ulisse” del 2011, dedicata proprio alle tragedie dell’11 settembre che quell’anno ne celebravano i 10 anni dall’accaduto. Siamo rimasti disgustati, ricercando fonti in merito, dal fatto che dopo circa 10 anni di prove a sfavore della versione ufficiale dei fatti, mass-media ancora riescano a trovare il coraggio, indegno, di annebbiare gli occhi alla gente che , osservando, si aspetterebbe la verità la quale, ancora una volta, viene offuscata, e quest’altro video ne è una tangibile dimostrazione.

Ad onor del vero, bisogna dire che per fortuna esistono ancora persone razionali, con buon senso, desiderosi di giustizia ed assetati di verità che con molto impegno cercano di contrastare le incompetenze (reali o studiate ad hoc che siano) al fine di divulgare la conoscenza, per l’abbattimento dell’ignoranza di cui spesso oggi la gente approfitta.

L’indifferenza e la non consapevolezza di ciò che è realmente stato e ciò che è tutt’oggi, non possono che giocare un ruolo in favore di chi va contro di noi, popolo inerme e passivo, costretto ad accettare quanto di più cruento e criminale possa essere orchestrato.

“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo” Che Guevara.

cosa ci resta dell11 settembre Cosa ci resta dell11 settembre

Gaetano Bellissima

Di Gaetano

Lascia il tuo commento